Un ponte di solidarietà nel segno della scuola e della lotta contro la violenza di genere.

Così, il Centro Antiviolenza di Cagliari, Progetto Donna Ceteris, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Maracalagonis, ha portato a destinazione stamane la raccolta di pacchi organizzata a favore del Centro Antiviolenza di Olbia, Prospettiva Donna, e delle comunità colpite dall’alluvione che la scorsa settimana ha devastato il nord Sardegna.

Nello specifico: 229 pacchi, ordinatamente catalogati in beni di prima necessità, prodotti per l’igiene, materiale didattico e altri beni necessari per fronteggiare l’emergenza di questi giorni. La consegna è avvenuta alla presenza della Presidente di Prospettiva Donna, Patrizia Desole, della Responsabile dell’Organizzazione Piera Bisson, della rappresentante Donna Ceteris, la Dott.ssa Antonella Pirastru e la Presidente Silvana Maniscalco.

Si è trattato di un momento di incontro solidale fra due realtà che, pur su differenti ambiti territoriali, si riconoscono nel’impegno comune della difficile lotta contro la violenza di genere, uno scambio fra donne che vivono ogni giorno in prima linea, e che con coraggio stanno affrontando i danni drammatici di questa tragedia.

“Oggi ci sentiamo ancora più forti – ha dichiarato la Presidente Donna Ceteris, Silvana Maniscalco – mettersi a servizio di chi ha bisogno è un punto cardine della nostra missione progettuale. E’ un valore che viviamo ogni giorno come Centro Antiviolenza. E ora più che mai abbiamo il dovere di rimarcarlo. Siamo accanto, con il nostro contributo, alle nostre amiche di Prospettiva Donna e a tutti coloro che in questo drammatico evento hanno perso parte della loro vita. Questo ponte di beneficenza è stato possibile grazie alla volontà degli studenti, dei docenti e del dirigente dell’Istituto Comprensivo di Maracalagonis, che in pochi giorni hanno mostrato la forza solidale di un’intera comunità, mettendo in campo sinergie e spirito di collaborazione”.